Vuoi davvero cambiare la tua vita?

Posted · Add Comment

I cambiamenti richiedono impegno e fatica.

Troppo spesso le persone pensano di potersi alzare una mattina e dire “da oggi sarà tutto diverso! Sono cambiato”. Questo impulso iniziale è sicuramente un OTTIMO punto di partenza, la base di tutto direi, senza il quale non c’è futuro, ma non basta, non è ancora la soluzione al tuo problema. Però può diventarlo!

La volontà ed il desiderio di cambiare sono spesso anche se non sempre dettati da uno stato di malessere o da una voglia di fuggire da qualcosa o di migliorare la nostra situazione o per andare verso qualcosa di meglio; il nostro innato istinto di sopravvivenza ci dà la forza per alzarci dal letto, ma per continuare poi a camminare nella direzione giusta, verso il caffè che ci aspetta in cucina, non basta la volontà, ci vuole la FORZA di volontà! La necessità del cambiamento che nasce in noi è una zolla salda su cui posare il primo scalino per la nostra scalata verso…. verso il successo?

Cosa vuoi davvero?

Non è detto che l’obiettivo debba essere obbligatoriamente la fama, la ricchezza o il prestigio, l’importante è che questa scala ti conduca all’autorealizzazione.

Spesso trovare risposta alla domanda “qual è il mio obiettivo?”

Non è così semplice come potrebbe sembrare. Troppo spesso ho sentito dire “Ho provato tutto, Davvero!”. La società in cui viviamo e lo scarso tempo che dedichiamo all’analisi ed alla conoscenza di noi stessi spesso ci “bloccano” e ci portano a pensare solamente a ciò che “riteniamo di poter fare” e di conseguenza a fare ciò che siamo condizionati a pensare come “possibile”.

“Se pensi di aver provato tutto, in realtà probabilmente
hai provato solo quello che sapevi provare”.

Lo stereotipo di una vita “realizzata” non è applicabile alle mille sfaccettature dell’animo umano: chiediti semplicemente “COSA MI RENDE DAVVERO FELICE?” concentrati solo su di te, senza lasciarti condizionare dai giudizi esterni. Anche perché ci sono più possibilità di quante ora riesci ad immaginare. Non porti dei limiti!

Sei pronto per la tua trasformazione?

Una volta individuato il tuo obiettivo, acquista la piena consapevolezza del cammino faticoso che dovrai affrontare. Perché ti dico questo? Il mio intento non è certo quello di scoraggiarti, ma piuttosto quello di prepararti per la tua trasformazione! Si, perché io sono il tuo Coach motivazionale in questo caso e non voglio che tu debba abbandonare la gara a metà a causa di un crampo muscolare dovuto ad un allenamento scorretto.

Ci vuole coraggio, ci vuole il “coraggio di cambiare”!

“Per fare qualcosa che non hai mai fatto,
devi diventare una persona che non sei mai stato.”

Pensala così: è come se stessi organizzando la tua prossima vacanza ed avessi scelto di attraversare la Patagonia in bicicletta; una volta appurato che sai pedalare su due ruote senza cadere non credo che questo sia sufficiente per affrontare il viaggio. Non credi?

Se il tuo obiettivo è “la felicità” (come appunto potrebbe esserlo nel caso della tua prossima vacanza) e sei determinato a raggiungerla, ogni piccolo traguardo sarà una conquista.

L’obiettivo della vacanza è l’esempio perfetto, perché il raggiungimento del tuo obiettivo ti porterà a stare meglio con te stesso, come in una vacanza perpetua.

E’ importante anche avere pazienza! Una volta scelto il tuo obiettivo finale dovrai segmentarlo in piccoli step intermedi e per ognuno di questi avrai il tuo premio, fidati!

Costanza e concretezza sono alla base del tuo risultato. Analizza tutte le problematiche che potrai dover affrontare (in Patagonia fa freddo, per lunghe tratte potresti non incontrare sul tuo cammino luoghi adatti per rifocillarsi o semplicemente per un bivacco, l’acqua dei fiumi non sempre è potabile, il sellino è duro, la schiena in bici assume una postura diversa da quella che è abituata a tenere per la maggior parte del tempo, lo zaino pesa e soprattutto saranno i tuoi polpacci non i tuoi piedi in questo caso a portarti lontano).

Una volta individuato l’ostacolo, non concentrarti sul problema, ma sulla soluzione!

Un saggio detto popolare dice “Se un problema ha soluzione, non è un problema. Se un problema non ha soluzione, non è un problema.”

Cosa vuol dire cambiare la propria vita?

Talvolta può voler dire anche solo avere il coraggio di cambiare approccio, di cambiare strada, di cambiare film, di cambiare libro, di cambiare lavoro, di cambiare casa o di cambiare paese…

Ad esempio:

  • mentre vai a lavoro o compi una qualsiasi altra azione con regolarità metodica quotidiana, prova ogni giorno ad apportare un piccolo cambiamento: non fare sempre lo stesso percorso, scegli una strada diversa dal solito, cambia tazza a colazione, scegli un altro bagno quando lo usi in ufficio, prova un gusto di gelato diverso…
  • hai mai provato i film koreani? Ricordati di non dare mai nulla per scontato e di non arrivare a conclusioni affrettate. Tutto ciò che ancora non hai provato potrebbe anche essere fantastico!
  • hai mai letto Flatlandia? Entra in libreria e scegli un libro famoso ma che non hai mai letto o fatti ispirare dal nome di uno scrittore che non avevi mai sentito nominare prima.
  • il lavoro che stai svolgendo adesso non dev’essere obbligatoriamente l’unico altro che farai nel corso della tua vita…
  • la casa in cui vivi potrebbe non essere la stessa in cui invecchierai.
  • ….

Potrei proseguire a lungo, ma tutto questo è solo una metafora, un altro modo per farti capire che il cambiamento nasce da te e che ogni grande gesto, anche imparando dalla storia, è dato dall’unione di tantissimi piccoli gesti. E come con tutte le cose, devi abituarti a farli.

Trova il coraggio di cambiare la tua vita! Non vedo l’ora di aiutarti!

A.S.