Il passaggio di Cristiano Ronaldo alla Juve: 5 aspetti che mi piacciono – Parte 1

Posted · Add Comment

Nel passaggio di Cristiano Ronaldo alla Juve trovo cinque aspetti particolarmente interessanti da condividere con i clienti per cui faccio business coaching. Non sono Juventino, ma i concetti che sto per elencare sono di fondamentale importanza anche nella gestione e motivazione delle risorse umane in azienda.

  1. Strategia chiara: la società bianconera ha certamente le idee chiare e una strategia di lungo termine. L’acquisto di CR7 è perfettamente in linea con gli obiettivi di breve e medio periodo: vincere la champions subito, aumentare ulteriormente la propria visibilità nel mondo, sfruttare l’immagine del N°1 del calcio in modo trasversale, con indubbi benefici su tutte le linee di business della famiglia Agnelli.
  1. Mentalità: è noto a tutti che alla Juve prevalga una mentalità vincente, sostenuta da una cultura che tutti coloro che ne fanno parte sono tenuti a rispettare e a fare propria. La cosa interessante è che i vertici della società non devono insistere affinché tutti rispettino questa regola non scritta, semplicemente avviene. Basta pensare allo spirito di squadra e ai ruoli che hanno i cosiddetti senatori: Buffon, Chiellini, Barzagli, Marchisio e company mettono in riga chi va fuori strada, prima ancora che Allegri debba intervenire. Invece di sedersi sugli allori, dopo aver vinto sette scudetti consecutivi pensano a come mettere ulteriore distanza tra loro e gli altri club.
  1. Persone di qualità: ricercano e assumono solo persone di alto profilo, a partire dall’AD Marotta. Questo è frutto dagli standard elevati della società e di un processo di selezione del personale che permette di individuare risorse che abbiano tutte le carte in regola per far parte di un gruppo che punta sempre all’eccellenza.
  1. Competenze / Capacità: per arrivare a poter orchestrare il passaggio di Cristiano Ronaldo alla Juve è necessario avere le competenze, le relazioni e una struttura di supporto che ti permetta di agire rapidamente e con precisione: persone capaci ed esperte nei posti giusti.
  1. Capacità di accrescere il patrimonio: sì certo, Agnelli sarà anche un figlio di papà, ma potremmo fare tanti esempi di persone ricche e potenti che non sono in grado di sfruttare la loro posizione per accrescere ulteriormente il patrimonio come sta facendo lui attraverso la sua società. Prima di decidere di pagare un giocatore 5 volte di più rispetto al calciatore più pagato della serie A è certamente necessario saper calcolare molto bene il ritorno sull’investimento e, personalmente, credo che l’operazione si ripagherà anche solo con i ricavi del merchandising.

Durante i percorsi di Strategic Leadership, che conduco in azienda con manager e imprenditori, affrontiamo anche questi 5 punti che ritengo fondamentali per ogni organizzazione, in qualsiasi settore.

Vedi i cinque punti tradotti per il contesto aziendale (The Roadmap: 2 giorni intensivi in azienda) in questo articolo “Il passaggio di Cristiano Ronaldo alla Juve: parte 2”

Oppure clicca qui per un appuntamento telefonico con Anthony Smith.

Insieme esploreremo le possibilità di aiutare anche te ed il tuo team a raggiungere risultati migliori, lavorando meglio.

Ah, dimenticavo… non sono Juventino 😉